Area Riservata

Accedi al tuo account

Email *
Password *
Ricordami

L'AZIENDA COTTINI E WINE RESEARCH TEAM INSIEME PER IL FUTURO DEL VINO

Azienda cottini Wine research team 2016 ottobre 2 

 

Lo scorso 29 Ottobre, Diego Cottini, in rappresentanza dell’azienda agricola di famiglia (Monte Zovo), ha partecipato al secondo forum internazionale del WRT (Wine Reasearch Team).

Il convegno, tenutosi pochi giorni fa nelle eleganti sale dell’Hotel “Le Fontanelle” di Vallepicciola (Siena) è stato dedicato ai vari aspetti dell’agricoltura di precisione con interventi di esperti del settore quali Attilio Scienza, docente di viticoltura all’Università di Milano, Luca Toninato, agronomo e presidente della cooperativa AGER – Agricoltura e Ricerca, Riccardo Valentini, premio Nobel per la Pace nel 2007 e pioniere delle ricerche sul ruolo dei sistemi agricoli e forestali, Eugenio Sartori, direttore generale dei Vivai Cooperativi Rauscedo.
Tra i vari temi trattati durante il Forum, anche le più recenti ricerche applicate alla cantina. Grazie alla collaborazione dell’azienda Monte Zovo della Famiglia Cottini, si stanno portando avanti ricerche sulle tecniche innovative di appassimento delle uve dell’Amarone della Valpolicella, uno dei vini simbolo e più caratteristici d’Italia, per esaltarne ancora di più qualità e tipicità.
“In collaborazione con l’azienda Monte Zovo abbiamo proceduto alla defogliazione al fine di produrre grappoli spargoli adatti all’appassimento”, ha sottolineato Fabio Mencarella dell’Università della Tuscia. Ampio spazio, quindi, a nuove frontiere anche per quei vini che rappresentano la più classica tradizione italiana.

Molti altri gli spunti di approfondimento che sono giunti dal convegno di WRT, anche in relazione alle ricerche applicate al vigneto. Gli esperti riuniti a Vallepicciola hanno discusso, infatti, anche il tema dei “Supercomputer” in grado di attuare modelli previsionali decennali sull’andamento climatico e dare alle aziende la possibilità di prendere precauzioni in tempo. Sensori e satelliti, infatti, possono garantire il flusso di informazioni necessario per conoscere puntualmente lo stato dei terreni, delle uve e delle vigne.

“I migliori risultati si ottengono quando si conoscono le caratteristiche del terroir attraverso la zonazione vinicola” ha spiegato Attilio Scienza e la viticoltura di previsione è lo strumento più efficace e per questo oggetto di studio del gruppo di esperti di Wine Reasearch Team.

Wine Research Team nasce come brand nel corso della vendemmia 2012 con l’intento di caratterizzare 25 imprese vitivinicole, tra cui l’azienda Monte Zovo, espressione di gran parte del territorio italiano (dal Piemonte alla Calabria). Il gruppo si riconosce nella guida tecnica dell’enologo Riccardo Cotarella. Da quella vendemmia è stato condiviso un protocollo tecnico per ottenere vini di grande qualità in assenza di solfiti aggiunti e l’obiettivo principe del team è tutelare e condividere il valore della ricerca scientifica per una produzione di vini ancora più buoni e sani. La sfida, come si legge dal manifesto di WRT, è tra l’uomo e la natura, tra l’enologo e le sue vigne.

 

Animo nobile.

palazzo maffei

Il talento coltivato.

montezovo

Femminile, singolare.

villa annaberta

Autentici veronesi.

la sogara